mercoledì 29 novembre 2006

It's hard to be Paris Hilton

Ieri, all'ennesimo passaggio in TV del nuovo spot della 3 (Quello con Claudio Amendola e Paris Hilton), sento che c'è qualcosa di strano.
E' una sensazione particolare, come se capissi meglio quello che sta dicendo Paris, quasi che lei abbia imparato l'italiano (?)
Poi l'illuminazione: non è lei che sta parlando! Dopo i primi passaggi, in cui probabilmente nessuno comprendeva che cavolo stesse dicendo la famosa ereditiera(/cantante/imprenditrice...) in quel suo italiano più sporco di una mazzetta di narco-dollari, qualcuno evidentemente ha deciso che era il caso di utilizzare un doppiaggio.
Ora, probabilmente non è che questo sia il suo maggior pensiero, però dev'essere brutto, voglio dire, a questo punto fatti doppiare fin dall'inizio, no?

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Eh sì...

It's HARD to be Paris Hilton....

http://www.corriere.it/Primo_Piano/Spettacoli/2006/11_Novembre/29/britney.shtml

ps: a me il gossip mi fa vomitare

Depression Tony ha detto...

Ah, ah, ah! Paris, Britney e Linsdey, tre teste che non ne fanno una intera! Che zoccola Britney!

ps:anche a me fa vomitare....però già che siam qua

Hank ha detto...

Ma ho visto le foto di Britney...
Al confronto, sono quasi orgoglioso che la showgirl (parola tremenda) italiana di punta sia Martina Stella.
Il suo errore più famoso è stato solamente quello di stare con Lapo. Poi quando ci stava lei, era il Lapo-pre-PatriziaB...(noto tranvione mediterraneo...)